#ilfuturoèditutti

APP-DHD

by JPM | Telese Terme (BN) | KEEP IT ALL
Piattaforma di servizi per favorire uno screening multidimensionale e tempestivo dei disturbi dello sviluppo
Innovazione Sociale
Social progetto:

12.925 €

Raccolti di € 65.000

22

Donatori

CONCLUSA

15/11/2016
Share:
  • Home Progetto
  • Update
  • Donatori22
  • CHI SIAMO

     

     

    PASQUALE ANTHONY DELLA ROSA

    • Mappa concettuale della struttura cognitiva multidimensionale della piattaforma
    • Creazione, selezione e validazione scientifica degli strumenti di screening inseriti nella piattaforma.

     

    MATTEO CANINI

    • Supporto e sviluppo di software ai fini dell’implementazione degli strumenti nella piattaforma
    • Selezione e validazione scientifica degli strumenti e delle procedure all’interno della piattaforma
    • Testing dell’information-flow all’interno della piattaforma.

     

    JOHN PAUL DELLA ROSA

    • Sviluppo e definizione dell’architettura della piattaforma
    • Programmazione e sviluppo del sistema Android e dell’interfaccia web-app
    • Progettazione, creazione e sviluppo del sistema di gestione e analisi real-time dei dati.

    Per maggiori dettagli visita il sito: www.jpmappstech.com

     

    PROGETTO 

    Lo scopo del progetto APP-DHD è creare un sistema di monitoraggio ed intervento rapido ed efficiente dei principali disturbi dello sviluppo di bambini e ragazzi in età scolare.

    APP-DHD nasce dall’esigenza di costruire una piattaforma di servizi per favorire uno screening cognitivo accurato e tempestivo dei disturbi dello sviluppo.

    Lo sviluppo di questa piattaforma è pensato

    1. per garantire alla famiglia ed alla scuola del bambino una serenità condivisa data da un intervento tempestivo e la formulazione di una diagnosi accurata che prenda in considerazione tutto il sistema di riferimento del bambino.
    2. per garantire allo specialista che ha in carico il bambino uno strumento sensibile, specifico e di facile utilizzo, in grado di supportare e snellire il percorso diagnostico.

    Tale scopo è raggiunto mediante l'utilizzo di un sistema di raccolta e comunicazione dati a cui partecipano attivamente le persone coinvolte più da vicino nella cura quotidiana del bambino, vale a dire genitori ed insegnanti.       

    L'individuazione precoce e la comprensione di un fenomeno complesso come un'anomalia del normale sviluppo richiedono infatti un'osservazione a 360°, da angolazioni diverse della vita del bambino (famiglia e scuola), grazie alle quali disegnare un quadro completo necessario allo specialista per creare un profilo multidimensionale del bambino in riferimento alla famiglia e alla scuola. 

    L’obiettivo di APP-DHD è instaurare un circolo virtuoso in cui le informazioni fluiscono in modo efficace ed efficiente tra tutti gli attori che partecipano alla cura del bambino: genitori, insegnanti, specialisti.

     

    Il raggiungimento di questo obiettivo richiede tre componenti principali:

    1. un sistema di raccolta dati standardizzato e di facile utilizzo per i genitori e gli insegnanti;
    2. un sistema di analisi multidimensionale dei dati, in modo da creare un profilo di facile e immediata interpretazione, consultabili dallo specialista in qualsiasi momento;
    3. un sistema che metta in comunicazione i genitori, gli insegnanti e lo specialista che si occupano del bambino, in modo da creare un circolo virtuoso di supporto allo screening ed alla diagnosi; 

    In virtù della sua natura fortemente multidimensionale e modulare il progetto è destinato ad acquisire efficienza ed efficacia

    • con l'ampiamento della gamma di disturbi indagati

    L'aggiunta di moduli di screening per un sempre maggior numero di disturbi dello sviluppo permetterà la creazione di un quadro sempre più comprensivo e sfaccettato dello stato di sviluppo globale del bambino.

    • con l'utilizzo nel tempo e con la diffusione sul territorio.

    Il suo utilizzo nel tempo anche su scala nazionale, permetterà di raccogliere dati progressivamente più rappresentativi della popolazione di bambini su cui avviene lo screening e, di conseguenza, rappresentativi di cluster demografici sempre più specifici. Queste due prospettive di sviluppo, in ultima analisi, permetteranno di distinguere in modo sempre più rapido e raffinato comportamenti legati a disturbi evolutivi da manifestazioni anomale ma prive di rilevanza clinica. In questo senso APP-DHD potrà fornire uno strumento alle autorità locali nell’ ambito del supporto alla pianificazione dell’assistenza a livello territoriale (posizione) e a livello formativo (personale) associato ad un portale di accesso a dati per il supporto alla ricerca nei campi rilevanti.

     

    PERCHÈ ?

    I disturbi dello sviluppo interessano i processi cognitivi, preposti all’organizzazione del pensiero e al coordinamento dell’agire in ogni sua manifestazione.

    Fin dai primi anni di vita, possono tradursi in problematiche legate all’apprendimento, in disturbi dell’integrazione sensoriale e dell’organizzazione spazio-temporale, in disordini del linguaggio e delle   funzioni comunicative e relazionali.

    I  sistemi  di  classificazione  diagnostica  attualmente disponibili  non  sono  sufficienti  o  meglio  sono ancora  distanti  dal  fornire  una  visione esaustiva delle problematiche evolutive  in un’ottica multidimensionale.

     AD ESEMPIO:

    Il  deficit  di  attenzione  e  iperattività (ADHD) rappresenta uno dei disturbi più frequenti, più studiati e più controversi della psicopatologia evolutiva.

    La  sua  diffusione,  l’impatto  sulla  famiglia  e  sulla scuola  rendono  necessario  estendere  il  più  possibile la raccolta di informazioni relative al disturbo, per diagnosticarlo precocemente, tempestivamente ed accuratamente al fine di evitare equivoci diagnostici ed errori o addirittura interventi terapeutici mancati. Inoltre, il rischio di applicare una etichetta solo in base alle scarse capacità di contenimento genitoriale o degli insegnanti o solo in base a dettami culturali, è molto alto.

     Problema della Valutazione

    • La valutazione è oltremodo complessa perché deve coinvolgere oltre che il bambino anche i suoi genitori e gli insegnanti al fine di raccogliere informazioni sul comportamento e la compromissione funzionale del bambino da fonti multiple e in relazione a più contesti.

    Problema della diagnosi

    • E’ fondamentale  sempre  considerare  l’interazione tra:
    •  
      • gli  aspetti interpersonali  e intrapsichici  della persona (i  comportamenti,  le  interazioni, i  contesti,  le rappresentazioni, le  relazioni)
    •  
      • il  sistema di  riferimento  delle  figure  significative (le  figure genitoriali-famiglia)
    •  
      • il  sistema  allargato  (scuola, società, cultura) 

    Problema per gli attori

    • Genitori
      • Disinformazione e negazione dell’esistenza del disturbo
      • Sfiducia nei confronti della prima segnalazione fatta dagli insegnanti
      • Mancanza di contatto diretto con gli specialisti: tempi di attesa molto lunghi (mesi) 
    • Insegnanti
    •  
      • Mancanza di competenze per l’individuazione precoce del disturbo
      • Mancanza di strumenti professionali standardizzati che compensino la carenza formativa
      • Forte discrezionalità nella valutazione dei comportamenti anomali
    • Specialisti
    •  
      • Elevate quantità di pazienti, difficili da gestire
      • Percorsi diagnostici lunghi (prima visita 4-5 sedute) 

     

    Conseguenze delle problematiche

    • l’isolamento
    • l’arbitrarietà nel giudizio  
    • l’ assenza di comunicazione
    • l’assenza di punti di riferimento comuni a tutti gli attori, per una valutazione coordinata della situazione dai diversi punti di vista  
    • tempi lunghissimi di valutazione
    • le parti rimangono parti, ognuna confinata all’interno del proprio sistema
    • mancanza di integrazione di informazioni salienti e comunicazione per individuare tempestivamente un possibile disturbo e pianificare immediatamente l’intervento

     

    Casi Reali

    1)  A. è un bambino che frequenta la prima elementare.
    Gli insegnanti si accorgono che A. mostra dei comportamenti anomali in classe: è sempre in movimento, fa fatica a mantenere l’attenzione, ecc…
    Contattano perciò i genitori, descrivendo il problema e mettendoli in contatto con uno specialista per la prima visita.
    Passano 8 mesi tra la richiesta dei genitori e la visita.
    Passano altri 3 mesi tra la prima visita e la diagnosi che permette ai genitori di attivare le procedure per il sostegno e la terapia

     

    2)   M. è una bambina che frequenta la scuola dell’infanzia.
    Gli insegnanti si accorgono che ha difficoltà pronunciate nello svolgere le attività didattiche al pari dei compagni di classe (e.g. fa fatica a colorare stando entro i bordi del disegno).
    Anche in questo caso contattano i genitori per indirizzarli ad una visita specialistica.
    I genitori esplicitano la propria diffidenza nei confronti di ciò che è stato riportato dagli insegnanti e negano il disturbo della figlia.
    I genitori perciò rifiutano la visita e l’intervento.

     

    LA NOSTRA SOLUZIONE IN PRATICA 

    La Piattaforma APP-DHD si compone di 4 elementi principali : 

    Una APP per dispositivi mobili Android mediante la quale gli utenti (genitori ed insegnanti) creano un profilo del bambino interessato e completano questionari, standardizzati  e validati  con il metodo scientifico, volti ad indagare l’assenza o la presenza di anomalie nel comportamento del bambino  e verificarne eventualmente la natura.  Su richiesta del medico specialista la stessa APP viene inoltre utilizzata da genitori e/o insegnanti per somministrare al bambino test standardizzati volti a raccogliere misure cognitive obiettive e dominio-specifiche.

    Un cloud server, al quale le informazioni raccolte da genitori ed insegnanti vengono inviate al completamento di ogni attività della APP. Qui i dati vengono elaborati per il calcolo di indici statistici, creati ad hoc per fornire allo specialista informazioni sintetiche ed esaustive, utili a formare una base solida per il processo diagnostico. Tali indici sono consultabili dal medico che partecipa al servizio in qualunque momento, accedendo ad un'area riservata del portale web della piattaforma. Sulla base dei dati raccolti il medico può richiedere la somministrazione di altri test (volti ad esempio ad indagare la funzionalità di altri domini) tramite APP. Tale richiesta ed attivazione dei test avviene da remoto, mediante cioè accesso alla stessa area riservata utilizzata per la consultazione. Una volta in possesso di tutte le informazioni necessarie il medico può procedere alla convocazione del bambino per la prima visita.

    Un modulo che provvede ad inviare automaticamente al medico specialista, al genitore ed all'insegnante un report sul completamento dei questionari e dei test svolti, in modo da creare un terreno di comunicazione condiviso tra i diversi attori coinvolti nella cura del bambino.

    Un nodo di supervisione della Rete GIS (Genitore-Insegnante-Specialista) per monitorare la comunicazione all’interno della Rete e valutare costantemente l’efficienza del flusso e la direzione delle informazioni ai fini della tempestività della valutazione.

     

    Cliccate sul link www.jpmappstech.com  per guardare come funziona la piattaforma APP-DHD*

     *APP-DHD è un opera registrata alla SIAE con il numero 009690 e risulta di proprietà degli autori: Pasquale Anthony Della Rosa, John-Paul Della Rosa e Matteo Canini

     

    ROAD MAP e GOALS

    ADHD : Deficit di Attenzione e Iperattività
    DSA : Disturbi Specifici dell’Apprendimento
    DSL : Disturbi Specifici del Linguaggio

     

     

     

    PERCHÈ "Keep it all"        


    APP-DHD è un progetto pensato con un piano di crescita modulare, e si articola in tre fasi di sviluppo di complessità crescente. Ogni fase è indipendente ed al contempo strettamente legata al raggiungimento dell’obiettivo della fase precedente con un unico obiettivo finale: la realizzazione di una piattaforma capace di contenere, gestire ed integrare le funzionalità di tutti i moduli al suo interno.

    Questo presupposto ha determinato la scelta della formula di raccolta fondi "Keep it all". Tale scelta è motivata dal fatto che la vita del progetto non è strettamente vincolata al raggiungimento dell’intera quota richiesta piuttosto alla raccolta di quante più risorse possibili per sostenere l’avvio, lo sviluppo e la finalizzazione di ciascuna fase ai fini del completamento di ogni step, che costituisce sì un “blocco” finito ma su cui deve necessariamente poggiare il “blocco” successivo ai fini di costruire la piattaforma.

    Ciò vuol dire che i target per ciascuno dei tre step sono stati formulati: 1) sulla base di una stima preventiva che prevede l’inizializzazione e la sostenibilità economica dello sviluppo di ciascuna attività contemplata ai fini del raggiungimento degli obiettivi previsti per quello step; 2) sulla base di una stima delle risorse interne allocate in termini di un forte know-how condiviso dai tre elementi che compongono il team JPM. Tale know-how interno potrebbe altresì compensare ad un raggiungimento solo parziale del target, in modo da garantire comunque il compimento delle attività e la realizzazione degli obiettivi previsti per lo step in questione.   

    In pratica, a seconda del finanziamento raccolto saremo in grado di sostenere totalmente o parzialmente lo sviluppo di una, due o tutte e tre le fasi di sviluppo in cui è articolato il progetto.
    Questo significa che il contributo di ogni finanziatore sarà perciò valorizzato, riconosciuto e premiato indipendentemente dal risultato finale della campagna di finanziamento su questa piattaforma.

  • Non ci sono aggiornamenti!

  • Donazione effettuata il 13/10/2016
    Donazione effettuata il 20/09/2016
    Donazione effettuata il 05/09/2016
    Donazione effettuata il 11/08/2016
    Donazione effettuata il 23/07/2016
    Donazione effettuata il 23/07/2016
    Donazione effettuata il 23/07/2016
    Anonimo
    Donazione effettuata il 22/07/2016
    Anonimo
    Donazione effettuata il 21/07/2016
    Anonimo
    Donazione effettuata il 20/07/2016
    Donazione effettuata il 20/07/2016
    Donazione effettuata il 20/07/2016
    Anonimo
    Donazione effettuata il 19/07/2016
    Donazione effettuata il 19/07/2016
    Anonimo
    Donazione effettuata il 19/07/2016
    Donazione effettuata il 15/07/2016
    Anonimo
    Donazione effettuata il 10/07/2016
    Donazione effettuata il 08/07/2016
    Donazione effettuata il 07/07/2016
    Donazione effettuata il 06/07/2016
    Anonimo
    Donazione effettuata il 06/07/2016
    Donazione effettuata il 04/07/2016
5 € o di piú
4 Sostenitori
Grazie per il tuo supporto alla rete che stiamo costruendo!
Con il tuo contributo per noi diventi un nodo importante di questa rete.

Il tuo nome (accompagnato da una foto, se ti fa piacere) verrà pubblicato in una pagina dedicata ai donatori sul nostro sito web.
Oltre al nome potrai, se lo vuoi, includere una breve descrizione della motivazione che ti ha portato ad effettuare la donazione.
Seleziona questo Reward
25 € o di piú
1 Sostenitori
Come per il primo livello, per noi ora sei un nodo importante della rete che stiamo costruendo.

Pubblichiamo sul nostro sito il tuo nome,foto e motivazione della donazione.

Inoltre riceverai una toppa celebrativa del progetto APP-DHD.
Seleziona questo Reward
50 € o di piú
4 Sostenitori
Come per il primo ed il secondo livello, con questa donazione diventi un nodo integrante della rete.

Come per le due ricompense precedenti entri a far parte della rete di supporters (nome, foto e motivazione) pubblicata sul nostro sito.
Ricevi inoltre un portachiavi a nodo con il logo del progetto APP-DHD.
Seleziona questo Reward
100 € o di piú
0 Sostenitori
Vorremmo conoscerti!
E parlare con te del motivo che ti ha spinto a fare una donazione così importante.
Ci incontreremo via Skype per una chiacchierata : siamo certi che abbiamo qualcosa da dirci di persona!

Più tutte le ricompense precedenti.
Seleziona questo Reward
500 € o di piú
0 Sostenitori
Come per il livello 4 siamo certi che dietro ad una donazione di questo tipo a supporto del progetto ci sia una motivazione molto forte.
Perciò vorremmo conoscerti facendo con te una chiacchierata su Skype.

Vorremmo inoltre registrare una testimonianza video della tua scelta e della tua motivazione nel finanziare il progetto da pubblicare sul nostro sito. E da diffondere per fare crescere la rete!

Più tutte le ricompense precedenti.
Seleziona questo Reward
1.000 € o di piú
0 Sostenitori
Cosa ha motivato la tua scelta di investire nella fascia più alta di donazione?
Conosciamoci, via Skype o di persona se possibile.
Pubblichiamo la testimonianza video delle motivazioni alla base della tua scelta.

E vieni con noi (tu od un rappresentate della tua azienda) al primo convegno di dissiminazione dei risultati a trasmettere dal vivo l’importanza di sostenere, arricchire e diffondere questa rete!

Più tutte le ricompense precedenti.
Seleziona questo Reward


Questo sito utilizza dei cookies per garantire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a navigare su questo sito, dichiari di accettare questi cookies. Altre informazioni sulla nostra privacy policy.
OK