#ilfuturoèditutti

redEyes

by Massimiliano Salfi | Trecastagni | KEEP IT ALL
redEyes - l'app salva vi(s)ta
Innovazione Sociale
Social progetto:

14.150 €

Raccolti di € 60.000

20

Donatori

CONCLUSA

15/11/2016
Share:
  • Home Progetto
  • Update5
  • Donatori20
  • Ultimo Aggiornamento: Il test del riflesso rosso eseguito con redEyes

    Data di riferimento 20/10/2016

    A conferma di quanto dichiarato in fase di inizio campagna, ovvero che con i fondi raccolti saremmo andati avanti per step, con il raggiungimento del successivo traguardo, tra i tanti in cui il progetto è suddiviso, il video al link seguente mostra quanto abbiamo realizzato in questi mesi attraverso i fondi attualmente raccolti:

              https://www.youtube.com/watch?v=Kc_6SnE_iig

    Continuate a donare. Anche se il raggiungimento del goal è un traguardo difficile, un ulteriore budget di 5000 euro ci consentirebbe di realizzare gli strumenti necessari per lo sviluppo del sistema di raccolta ed analisi dati provenienti dalla sperimentazione ed aiutarci nell'avvio di tale fase che comunque svolgeremo con i mezzi attualmente a disposizione.

    redEyes

    redEyes è un’applicazione alla quale lavoro, insieme al mio team di studenti, dal 2014. Essa rappresenta il cuore del progetto vEyes RRE (Red Reflex Examination) ed è uno dei progetti portati avanti in vEyes.

    Il progetto vEyes (virtual Eyes) è nato quasi 4 anni fa, quando alla mia bimba (che ai tempi aveva 8 anni) venne diagnosticata la retinite pigmentosa “sale e pepe”, una distrofia retinica degenerativa ereditaria, per la quale ad oggi non esiste una cura, che porta nella migliore delle ipotesi ad una perdita grave del visus e che può condurre alla cecità in età precoce. Negli anni il progetto vEyes ha portato alla nascita della ONLUS omonima.

     

    LO SCOPO: quest’app serve ad effettuare il test del riflesso rosso su un bambino, attraverso l'uso di uno smartphone Android.

     

    IL TEST DEL RIFLESSO ROSSO: è il più importante esame clinico per la diagnosi precoce di problemi alla vista quali la cataratta congenita, il glaucoma, il retinoblastoma o particolari malfunzionamenti della retina. L’American Academy of Pediatrics raccomanda questo test, quale componente importante nella valutazione dello stato di salute dell'occhio, durante il periodo neonatale e fino almeno al raggiungimento dei 3-4 anni di età.

    Purtroppo questo esame diagnostico in Italia NON è obbligatorio alla nascita del bambino.

     

    L’IMPORTANZA DEL TEST: la mancata diagnosi e la conseguente mancanza di un intervento clinico in tempi rapidi, nel caso di queste patologie, porta ad atrofia della retina con perdita irreversibile della vista. Nel caso del retinoblastoma, poi, si può arrivare perfino alla morte del bimbo. Da qui si comprende l’importanza di questo sistema e quanto sia utile il vostro aiuto per poter portare a termine il progetto.

     

    COME FUNZIONA: l’app si basa sull'analisi del colore, delle ombre e di qualsiasi altra anomalia presente nel riflesso rosso oculare. Usando questo sistema, chiunque potrà verificare il sospetto che sia presente una delle suddette malattie oculari, in modo semplice e guidato.

    1. Il sistema effettua la scansione degli occhi del bimbo.
    2. In caso di sospetto, il sistema visualizzerà un avvertimento e memorizzerà le immagini analizzate, invitando a rivolgersi al pediatra per gli opportuni approfondimenti da parte di un oculista.
    3. La visita dal pediatra/oculista verificherà il sospetto, in modo da procedere con la successiva azione clinica grazie alla quale prevenire conseguenze gravi.

     

    COME CI AIUTATE: il fondo raccolto servirà allo svolgimento delle seguenti attività:

    1. completare lo sviluppo del sistema;
    2. applicare 3 oculisti per la durata del progetto, avviando la sperimentazione in altrettante sedi (una al nord Italia, una al centro Italia, l’altra al sud Italia), coprendo le spese necessarie, verificando e migliorando l’efficacia dell’algoritmo;
    3. sviluppare un sistema informatico per la raccolta ed analisi dei dati provenienti dalla sperimentazione nelle sedi (operazione necessaria per la certificazione del sistema);
    4. realizzare le versioni in lingua inglese, francese, tedesca e spagnola;
    5. sviluppare un portale dedicato al sistema nelle cinque lingue previste, con video tutorial che spieghino l’uso e che sensibilizzino sull'importanza del test del riflesso rosso.

    Il dettaglio macroscopico delle spese da sostenere è indicato nell'elenco seguente:

    1. sviluppo e test dell'interfaccia di redEyes, affinchè possa guidare l'utente ad effettuare il test nel modo corretto, senza errori, prelevando in modo ottimale e fornendo in input all'algoritmo le immagini necessarie all'analisi dello stato di salute degli occhi del bimbo (importo lordo 3000 euro);
    2. sviluppo del sistema di raccolta ed analisi dati provenienti dalla sperimentazione effettuata nelle 3 sedi (importo lordo 5000 euro);
    3. sviluppo della versione in lingua inglese, francese, tedesca e spagnola di redEyes (importo lordo 3000 euro);
    4. affitto/gestione delle 3 sedi da utilizzare per la sperimentazione, per un periodo minimo di 3 mesi (importo, a corpo, 12000 euro);
    5. compenso per 3 oculisti, da impiegare nelle rispettive sedi per tutta la durata della sperimentazione (importo lordo, a corpo, 15000 euro);
    6. acquisto 3 oftalmoscopi diretti e 2 oftalmoscopi indiretti (importo 7000 euro);
    7. eventi divulgativi attraverso media (importo 3000 euro);
    8. sviluppo portale multilingua dedicato al sistema, con video tutorial (importo a corpo, compreso di costi di ripresa e montaggio video e di progetto grafico, 6000 euro);
    9. hosting server dedicato al progetto per la durata di 5 anni (importo 6000 euro).

    A fine lavori gli oftalmoscopi verranno destinati a due ambulatori di oculistica, in via di realizzazione, totalmente gestiti da vEyes (virtual Eyes) - ONLUS per la visita gratuita a favore di bimbi provenienti da nuclei familiari economicamente disagiati.

    Nel caso in cui si raccolgano importi inferiori, si ridurrà il numero di sedi coinvolte nella sperimentazione o si procederà allo sviluppo solo di alcune delle fasi indicate. La priorità, comunque, verrà data al completamento dello sviluppo dell'interfaccia di redEyes (il cuore del sistema è già completo) ed alla sperimentazione in almeno una sede. Nel caso in cui si dovesse raccogliere un importo più alto, infine, questo servirà per la realizzazione di un laboratorio di progettazione e sviluppo di sistemi di prevenzione clinica su patologie della vista e per strutturare i laboratori che già realizzano ausili per non vedenti, in modo no profit, nel contesto del progetto e della ONLUS vEyes (virtual Eyes). Una volta completati i lavori e la sperimentazione clinica, l'app verrà rilasciata per il download gratuito.

    Per saperne di più sui nostri progetti, potete consultare il sito internet www.veyes.it.

  • Il test del riflesso rosso eseguito con redEyes

    Data di riferimento 20/10/2016

    A conferma di quanto dichiarato in fase di inizio campagna, ovvero che con i fondi raccolti saremmo andati avanti per step, con il raggiungimento del successivo traguardo, tra i tanti in cui il progetto è suddiviso, il video al link seguente mostra quanto abbiamo realizzato in questi mesi attraverso i fondi attualmente raccolti:

              https://www.youtube.com/watch?v=Kc_6SnE_iig

    Continuate a donare. Anche se il raggiungimento del goal è un traguardo difficile, un ulteriore budget di 5000 euro ci consentirebbe di realizzare gli strumenti necessari per lo sviluppo del sistema di raccolta ed analisi dati provenienti dalla sperimentazione ed aiutarci nell'avvio di tale fase che comunque svolgeremo con i mezzi attualmente a disposizione.

    I lavori proseguono...

    Data di riferimento 16/09/2016

    I lavori per affinare l’algoritmo e testare redEyes proseguono a ritmo serrato grazie anche al contributo fondamentale dell'Associazione Cataratta Congenita. Tra le modifiche introdotte, vi è anche la richiesta di visionare ed accettare l’informativa sulla privacy ed il consenso informato, come mostrato nella figura seguente:

    Solo dopo aver dato conferma, si potrà procedere con l’esecuzione del test. In questi giorni Andrea Caruso, Roberta Sapuppo e Marco Caruso stanno ripetendo il test fino allo stremo delle forze, prestandosi a giro anche come “cavie”, per verificare le immagini interne elaborate dal nostro algoritmo e, quindi, l’efficacia dello stesso. Nella figura seguente alcune delle immagini relative a dei test effettuati:

    I risultati ottenuti sono molto incoraggianti. Naturalmente l’utente non avrà accesso a nulla di tutto ciò: durante la fase di elaborazione, lunga solo pochi secondi, a video verrà mostrato un messaggio di elaborazione in corso, accompagnato da una musica di sottofondo. Nel caso in cui il sistema inviti a rivolgersi al pediatra, questi, collegando lo smartphone al proprio computer ed utilizzando un tool appositamente realizzato da noi, potrà visionare le immagini che hanno portato al sospetto.

    Lo stato dell'arte sul sistema redEyes

    Data di riferimento 21/07/2016

    https://www.youtube.com/watch?v=sJ0iyDD15BQ

    Il video mostra i test effettuati su redEyes, allo stato attuale di sviluppo del sistema. I prossimi step prevederanno lo sviluppo di una interfaccia che possa guidare l'utente a non commettere errori durante l'esecuzione del test (mantenere la distanza corretta dal soggetto, mantenere la luminosità ambientale sotto un certo valore, inquadrare in modo corretto il volto, etc.). Controlli che, grazie ai sensori on board negli smartphone moderni, è possibile automatizzare, avvisando con sintesi vocale l'utente sull'errore e non consentendo l'esecuzione del test fino a quando non vengono stabilite le condizioni previste dall'algoritmo cuore di redEyes e comunicate dallo stesso smartphone, all'utente.

    Nella fase successiva, verrà avviata una sperimentazione clinica necessaria a verificare, attraverso il parallelo con un normale controllo oculistico, la percentuale di correttezza ed affinare eventuali anomalie riscontrate (oltre a migliorare, se necessario, l'interfaccia che guida l'utente durante l'esecuzione).

    Infine, realizzeremo la versione multilingua, un portale dedicato ed avvieremo campagne divulgative su redEyes, che sarà rilasciato gratuitamente come nello spirito del progetto vEyes.

    Tutto questo sarà possibile solo grazie alle vostre donazioni.

    Il test del riflesso rosso

    Data di riferimento 13/07/2016

    Di seguito, alcuni esempi di ciò che viene evidenziato attraverso l'applicazione redEyes, nei casi in cui il bimbo al quale viene effettuato il test, presenti un sospetto di cataratta monolaterale (nell'esempio seguente, nel solo occhio sinistro dove è assente il riflesso rosso):

    o un sospetto di qualcosa che potrebbe essere perfino più grave (colore del riflesso bianco, o bianco-giallastro), ad esempio un retinoblastoma, vale a dire un tumore della retina:

    Nel primo caso una diagnosi precoce evita la perdita irreversibile del visus nell'occhio affetto, nel secondo, un ritardo nella diagnosi può perfino portare alla morte del bimbo.

    Grazie alla vostre donazioni attraverso la piattaforma "With you we do", tutti insieme, potremo evitare che ciò accada.

    Ci preme sottolineare che redEyes non intende sostituirsi allo specialista. Nel caso in cui si dovesse presentare una delle situazioni appena illustrate, redEyes si limiterà ad invitare, attraverso lo schermo dello smartphone, a contattare un pediatra. Al pediatra, su autorizzazione dei genitori, verranno visualizzati i fotogrammi che hanno portato al sospetto.

    vEyes Land

    Data di riferimento 07/07/2016

    A partire dagli inizi di ottobre, vedrà la luce vEyes Land, un centro totalmente no profit dove poter continuare a svolgere l'attività di ricerca e sviluppo su ausili in favore di persone con disabilità visiva da rilasciare gratuitamente, se software, o a costo se hardware e dove continuare a realizzare strumenti di prevenzione visiva, come redEyes, soprattutto in favore di bimbi. All'interno della struttura verrà attivato un ambulatorio oculistico nel quale effettuare controlli gratuiti della vista in favore di bimbi appartenenti a nuclei familiari economicamente disagiati. vEyes Land nascerà dentro un immobile che ci è stato concesso in comodato gratuito dalle Figlie della Carità di San Vincenzo De' Paoli, per il notevole apprezzamento verso il nostro progetto. Potete visionare una breve scheda, o visualizzare alcune foto della struttura, al seguente link:

    http://www.veyes.it/it/vEyes-Land

    La sperimentazione del sistema redEyes, al sud Italia, avverrà dentro vEyes Land. Aiutateci nella raccolta fondi. La quota destinata alla sperimentazione al sud Italia ci permetterà anche di completare tale ambulatorio oculistico e poter visitare, grazie a voi, gli occhi di tanti bimbi. Insieme potremo salvare la vista a tanti di loro!

  • Donazione effettuata il 15/10/2016
    Anonimo
    Donazione effettuata il 16/09/2016
    Donazione effettuata il 16/09/2016
    Donazione effettuata il 23/08/2016
    Donazione effettuata il 28/07/2016
    Anonimo
    Donazione effettuata il 27/07/2016
    Donazione effettuata il 22/07/2016
    Donazione effettuata il 22/07/2016
    Donazione effettuata il 18/07/2016
    Donazione effettuata il 17/07/2016
    Donazione effettuata il 13/07/2016
    Donazione effettuata il 12/07/2016
    Donazione effettuata il 08/07/2016
    Anonimo
    Donazione effettuata il 08/07/2016
    Donazione effettuata il 08/07/2016
    Donazione effettuata il 07/07/2016
    Donazione effettuata il 05/07/2016
    Donazione effettuata il 05/07/2016
    Donazione effettuata il 05/07/2016
    Donazione effettuata il 04/07/2016
10 € o di piú
6 Sostenitori
Coloro i quali effettueranno una donazione non inferiore a 10 euro, inviando una email ad info@veyes.it potranno prenotarsi per un controllo gratuito della vista in una delle sedi che verranno attivate per la sperimentazione del sistema, divenendo parte attiva della stessa sperimentazione.
Seleziona questo Reward
50 € o di piú
1 Sostenitori
A chi farà una donazione pari a 50 euro, verrà inviata per posta elettronica una copia in ebook del libro “il canto della bougainvillea” di Massimiliano Salfi. Come evidenziato al link in basso, il ricavato della vendita di tale libro viene totalmente destinato, fin dalla prima pubblicazione, in favore di vEyes (virtual Eyes) – ONLUS per finanziare i progetti no profit portati avanti. Per dettagli sul libro: http://ilmiolibro.kataweb.it/libro/gialli-noir/113683/il-canto-della-bougainvillea/
Seleziona questo Reward
100 € o di piú
2 Sostenitori
A chi farà una donazione pari a 100 euro, verrà inviata per posta ordinaria una copia cartacea del libro “il canto della bougainvillea” di Massimiliano Salfi, senza alcun costo di spedizione aggiuntivo. Come evidenziato al link in basso, il ricavato della vendita di tale libro viene totalmente destinato, fin dalla prima pubblicazione, in favore di vEyes (virtual Eyes) – ONLUS per finanziare i progetti no profit portati avanti. Per dettagli sul libro: http://ilmiolibro.kataweb.it/libro/gialli-noir/113683/il-canto-della-bougainvillea/
Seleziona questo Reward


Questo sito utilizza dei cookies per garantire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a navigare su questo sito, dichiari di accettare questi cookies. Altre informazioni sulla nostra privacy policy.
OK